Stampa

Filicudi è un'isola e  nel passato  come ai giorni nostri spesso capitava che per  per lungo tempo non arrivassero i rifornimenti di cibo dalla terraferma.
Questo non era un imprevisto... era la norma, e tutti a casa conservavano in vario modo i cibi, anche prima della diffusione di frigoriferi e congelatori o dei cibi in scatola o liofilizzati. Conservare il cibo era di vitale importanza.

I pomodori dell'isola, una varietà particolare simile a quella di pachino ma che necessita di pochissima acqua - risorsa preziosissima - venivano quindi appesi alle pergole ombreggianti ed in questo modo si conservano molto a lungo.

Pomodorini appesi alla pergola

Un altro modo per conservare i pomodori consisteva nel tagliarli a metà, salarli leggermente, e lasciarli al sole ad essiccare.

 

Oggi i pomodorini secchi si trovano in molti supermercati ed anche nelle "putie" dell'isola.


Preparazione

Niente di più facile per un gustoso antipasto a base di pomodori secchi!
Prendete i pomodori secchi, disponeteli su un piatto e ricopriteli con un bello strato di olio extravergine d'oliva.
Se gradite potete aggiungere una spolverata di pepe e/o origano secondo il vostro gusto.

Lasciate riposare qualche ora - l'ottimo sarebbe tutta la notte -  dipende dai pomodorini e da come assorbono l'olio.