Stampa

Spicchitedda, biscotti tipici FilicudariGli "Spicchitedda", notate il plurale alla latina tipico del siciliano e dunque del dialetto filicudaro, sono biscotti eoliani e tipicamente Filicudari di antica tradizione.
Buonissimi!

Spicchitedda, biscotti tipici Filicudari

Ingredienti:

400 gr di farina tipo 00
1/2 litro di vino rosso cotto
120 grammi di mandorle tostate - filicudare, mi raccomando!
60 grammi di burro. tradizionalmente si usava lo strutto... ma il burro e' una discreta alternativa, ed è piu' leggero.
due o tre frutti di agrumi a scelta tra mandarini, arance o limoni di cui grattuggeremo la buccia
un paio di chiodi di garofano
3 cucchiaini di cannella in polvere
1 bustina di lievito per dolci (la dose standard  per 500gr di farina)
1 cucchiaio piccolo di bicarbonato

Passiamo alla preparazione!

Mettete gli ingredienti in un recipiente, impastate a mano ed integrate progressivamente il vino cotto, per ottenere un impasto morbido ed omogeneo.
Prendetene un poco, fatene un cilindretto lungo tra i 10 ed i 15 cm ed arrotolatelo a spirale ( a forma del gioco preferito di arale..., per intenderci alt).
In cima alla forma così creata aggiungete una mandorla ( senza il guscio, mi raccomando!).

Prendete una bella teglia antiaderente imburrata, o usate della carta da forno, adagiatevi le vostre opere d'arte, ed infilate il tutto nel forno preriscaldato a 180°, per circa 10-15 minuti ( in base alla dimensione dei biscotti che avete preparato).

Gustatevi i biscotti ottenuti, assaporateli, sentite il profumo del passato, il sapore della tradizione isolana, immaginate i bimbi di filicudi attorno al forno a legna che attendevano con ansia questi tradizionali dolci preparati dalle donne di Filicudi in occasione delle principali festivita'.

Io li adoro! buon appetito!