Stampa

Gli arancini sono una delle specialita' della cucina tradizionale siciliana.
Non sono una tradizione Filicudara, ma da buon siciliano non posso esimermi dal mostrarvi come prepararli!

Arancini siciliani fatti in casa


Ingredienti per 4 persone

Riso (per risotti, parboiled, quello che non scuoce...): 320 grammi
Manzo Tritato: 100gr
Pomodori pelati: 250gr
Caciocavallo grattugiato: 60 gr
Uova : 5
Zafferano in polvere: 1 o 2 bustine, a piacere.
Cipolla : 100gr
Vino Bianco: quanto basta
Olio Extravergine di Oliva ( io uso quello che facciamo con i nostri olivi di Filicudi, 300 litri all'anno di olio superextra saporito di qualita' assoluta!): 3 cucchiai
Olio per friggere: quanto basta
Sale e pepe: quanto basta.

Ed ora.. ladies and gentlemen... passiamo alla preparazione di queste delizie!

Soffriggete la cipolla nell'olio extravergine di oliva fino alla doratura, quindi aggiungete la carne trita e fatela insaporire; versate un poco di vino bianco e fatelo evaporare.
Aggiungere i pomodori, un pizzico di sale fino e pepe secondo il vostro gusto.
Continuate la cottura a fuoco molto basso per circa 1 ora.
Nel frattempo bollite il riso ( lavatelo prima, finche' l'acqua non diventi piu' bianca), scolatelo al dente e conditelo con il formaggio grattugiato, i rossi delle uova e lo zafferano.
Appiattitelo su un piatto (!) e fatelo raffreddare un poco.
Quindi con un cucchiaio grande mettete un poco di riso in una mano conferendogli la forma di una ciotola; nel cavo versate una cucchiaiata di condimento e ricoprite con altro riso.
Appallottolate ben bene e passate gli arancini nell'albume d'uovo sbattuto e poi nel pangrattato.

Lasciateli quindi a riposare per mezz'ora circa, dopo di che friggeteli in una padella dalle pareti molto alte (o un una pentola) con abbondante olio.

Nota: per tradizione gli arancini sono a forma di "pera" se sono al sugo di carne, sono rotondi se il condimento e' al burro ( burro, pepe, formaggio) e senza sugo; sono ovoidali se si tratta di arancini farciti con verdure o spinaci e formaggio ( spesso mescolati anche nell'impasto del riso).

Nota n° 2: nel Palermitano vengono chiamati "arancine", al femminile.
Nella sicilia orientale ed in specialmodo nel territorio catanese si chiamano "arancini", al maschile.