L'isola di Filicudi

Filicudi vi offre tante attrazioni e se la vostra vacanza è breve  è bene decidere sin d'ora cosa fare e cosa vedere! 

filicudi006b

Il mare

Inutile dire che il mare di Filicudi è particolarmente bello!
Forse è utile segnalare che come tutta l'isola è più selvaggio, limpido ed incontaminato rispetto a quello delle altre isole eolie.

filicudi-grotticelle-900px

Ricco di insenature e baiette, con microspiagge naturalmente rispettose della vostra privacy, raggiungibili facilmente in barca, in canoa e a nuoto!

Teo arriva alla grotta del bue marino in canoa da Pecorini!

Snorkeling.. ovvero andare a zonzo godendosi le bellezze dei fondali dell'isola!

 

Divertisri con pinna maschera e boccaglio. NUlla dipiù facile, rilassante, salutare.

Un'isola... con la montagna!

Filicudi non è solo un'isola per amanti del mare! Anche chi adora la montagna e le lunghe passeggiate potrà godere al meglio l'isola! La cima dell'isola è alta 774m, il microclima lassù è differente, fa fresco anche il pieno agosto, la vegetazione è differente, ci sono alcune radure sabbiose dove poter dormire la notte col sacco a pelo. Portatevi una mappa, ovviamente.

Pecorini e la cima di Filicudi  Fossa  Felci

Gli antichi sentieri che innervano l'isola, e le mulattiere di pietra che ne congiungono i vari centri abitati sono un'esperienza alla quale è difficile sottrarsi! E' bello passeggiare al crepuscolo tra le stradine di Valle di chiesa, i viottoli di Pecorini, le pietre antiche di Stimpagnato.

Fossa Felci, l'antico cono vulcanico che si erge sino a quota 774 metri concede all'amante della montagna passeggiate lunghe fino alla cima del vulcano, ed oltre, arrivando ai villaggi abbandonati di ficarrisi, e al recentemente riscoperto centro abitato di Siccagni, che conta una ventina di case.

Si può fare il giro dell'isola dall'alto, passando da Valle Di Chiesa, passando da Serro, poi a Zucco grande, quindi Fossa Felci, Ficarrisi, Siccagni.
La Sciara negli ultimi anni è diventata molto più difficile da attraversare orizzontalmente: pertanto è sconsigliabile (follia) tentare l'impresa.

Scoprite le vestigia di un passato remoto affascinante. L'archeologia a Filicudi.

Villaggio Neolitico di Capo Graziano

Il villaggio neolitico di Capo graziano offre lo spunto per un emozionante viaggio nel tempo per risalire in un quarto d'ora a dove 3000 anni prima di Cristo vivevano i primi abitanti dell'isola e si erano rifugiati dagli assalti via mare.

HPIM1451--capo-graziano-villaggio-neolitico900px

In cima al monte di Capo Graziano si trova un'ara sacrificale, allineata con manufatti simili in cima a Salina e Alicudi.

Nella piana del porto, nella zona chiamata "case lopes" si trovano i resti di un altro villaggio preistorico, indicato dalla strada carrabile da apposita segnaletica.

I resti di una villa romana si trovano nella zona tra le pendici del monte capo graziano e la spiaggia del Porto, ma non è stata portata alla luce e presto diverrà regno indiscusso dell'edilizia abusiva... (come il resto dell'isola, seguendo il trend edilizio degli ultimi 30 anni...).

Una iscrizione greca è stata rinvenuta sulla cima di Montagnola.

Non visitabile se non con una guida sub autorizzata, ma interessantissima la zona marina che circonda il monte di Capo Graziano, ricca di improvvise secche causa di innumerevoli naufragi e che regalano al fondo marino relitti di epoca romana, greca, ed anche di navi di costruzione più recente.
Il museo Eoliano di Lipari è praticamente zeppo di reperti trovati a Filicudi.
Nell'agosto del 2009 è stato rinvenuto un piattino in ceramica nera dipinta del II° secolo a.C., ora portato al museo di Lipari.

Il museo di Filicudi, sito al Porto, emanazione di quello di Lipari, ha da qualche anno avuto l'onore di ospitare dei reperti Filicudari!

E' anche allestita una sala dedicata all'archeologia contadina Eoliana.

Le immersioni ed i Diving

A Filicudi sono attivi ben due ottimi Diving Center, l'Apogon ed I Delfini Filicudi.Anche sotto la superficie del mare l'isola di Filicudi è stupenda!Laughing
Le frastagliate coste laviche delineano paesaggi fantastici, con canyon di roccia che terminano in ampie vallate di poseidonia, con il fondale che scende rapidamente di profondità e si perde nel blu, creando strapiombi sommersi pullulanti di vita. Due Diving con ottimi istruttori e guide sub vi offriranno il supporto e l'equipaggiamento per le vostre immersioni !
Punti di immersione comuni sono : la grotta dei sei metri, la grotta dei gamberi, la costa dello sciarato, i canaloni, lo scoglio notaro, lo scoglio di montenassari, lo scoglio cacato (!), la grotta del bue marino, lo scoglio Giafante... e tanti altri!
Oltre ovviamente alle immersioni guidate al museo archologico sottomarino di Capo Graziano... uniche, emozionanti, culturali. Quando sport e cultura coincidono in un'attività divertente ed emozionante.

 Immersioni a filicudi

Ovviamente ci si puo' semplicemente immergere nelle acque di Filicudi senza uno scopo preciso, solo per divertirsi nel blu!
Divertirsi sott'acqua. Spensieratamente!

Immergersi nelle acque di Filicudi è un'esperienza meravigliosa, sia in apnea che con le bombole.
Ragazza che si immerge in apnea.

Dalle profondità alle altezze...  il parapendio!

C'è chi viene a Filicudi per praticare il parapendio.
Non sono in molti, ma capita di vedere scene come questa in foto, ripresa da villa cactus nel 2011.
Non ci sono club o istruttori fissi sull'isola, bisogna portarsi l'attrezzatura da casa.

Un giretto col parapendio sopra Filicudi Pecorini nel 2011

Le spiagge

Le spiagge di filicudi sono rocciose, con ciottoli di varie dimensioni, intervallati da ampie formazioni laviche.
La spiaggia più bella di filicudi è quella di Capo Graziano, ampia e soleggiata, che verso est si trasforma in giganti rocce e tantissime piccole baie molto intime.
Anche le spiagge di Porto o Pecorini sono costituite da ciottoli, anche se, in base alle mareggiate invernali puo' capitare che ampie porzioni di esse siano trasformate in spiagge dalla finissima sabbia nera vulcanica, come quelle di stromboli.
Mamma e figlia si divertono sulla spiaggia al mare

Ecco una veduta panoramica del lato sud dell'isola di Filicudi, ripreso dal molo di Pecorini. Cliccate sulla foto per ingrandirla, e quindi sulle maniglie per farla scorrere.

Fare Yoga al tramonto sulla spiaggia di Capo Graziano

Vi piace praticare lo yoga? Sulla spiaggia delle Punte, a Capo Graziano, ci sono tanti bei posticini nei quali fare Yoga e rilassarsi diventando tutt'uno con il mare, il cielo, la terra.

Relax e Yoga a Filicudi

La grotta

grotta-bue-marino-900px

La grotta del bue Marino, ad ovest dell'isola, è uno spettacolo della natura, dove il mare cangia dal blu al verde e quindi all'azzurro cristallino, per perdersi nel buio dell'interno della grotta e frangersi sulla spiaggetta interna.

Passare dentro all'arco roccioso del Perciato, quasi un rito

L'arco nella roccia denominato Il Perciato

Con i piccoli gozzi (le barchette di legno tradizionali) o i gommoncini è possibile passare dentro l'arco del perciato, vicino alla grotta del bue marino, nella costa ovest dell'isola. E' fantastico anche passarvi dentro  a nuoto (occhio alle barche) o in apnea ammirando il fondale sotto l'arco, profondo una quindicina di metri, ed i meravigliosi giochi di luce che i raggi del sole creano sott'acqua.

La canna

La canna è un immenso faraglione che si erge dal mare, ultimo testimone di una antica eruzione lavica sottomarina.
La sua altezza è di 74 metri, sulla sua cima degli alpinisti hanno posto una madonnina, che in passato e' cascata in mare in seguito ad un fulmine ed e' in sequito stata riposta sulla cima.
Lo scoglio
Su questa roccia si è differenziata evolutivamente una specie endemica di lucertola nera, che vive soltanto qui, ed è protetta.
La visita in barca alla canna è uno degli spettacoli da non perdere a Filicudi. Magari con delle bollicine o della tipica malvasia eoliana.

filicudi, il faraglione

Una gita all'isolotto di Montenassari.

Altro micro isolotto di origine vulcanica e di natura esclusivamente rocciosa che si erge dal mare nei pressi della Canna, con una interessante piscina naturale connessa all'altro lato dello scoglio da una grotta sottomarina molto ampia. Affascinante!
L'isolotto di Montenassari, a Filicudi.

Circumnavigare il Giafante

A nord ovest dell'isola, molto vicino alla costa, si trova lo scoglio detto "il giafante".
In quella zona la costa dell'isola è ricca di strapiombi vertiginosi, sui quali si arrampicano capre inselvatichite che è possibile udire ma è spesso difficile scorgere. A volte restano quasi intrappolate per ore in posizioni assurde... e poi riescono con scatti "caprini" a salvarsi.
Caprette a parte, lo scoglio del Giafante, ha una forma pachidermosa, facilmente identificabile dalle altre isole eolie, le acque sono mediamente profonde attorno, di un blu intenso e illuminato dai raggi del sole.

IMG 6707-filicudi-il-giafante900px
In quel punto la costa e' molto frastagliata e ricca di insenature e baiette meravigliose dove fare il bagno.
Ecco un'altra foto del Giafante.
Lo scoglio del Giafante a Filicudi  

Zucco Grande

Zucco grande è un villaggio un tempo rigoglioso e molto popolato oggi semideserto, recentemente riscoperto e abitato da poche persone, non collegato al resto dei centri abitati se non da un sentierino che verso la località Serro si trasforma in una mulattiera.
Un tempo era un centro molto attivo della vita isolana, ma oggi è un villaggio fantasma, dove è piacevole passare ed ammirare le architetture e le forme di un tempo.

Il borgo abbandonato di Zucco Grande, a Filicudi

Una scalinata conduce da Zucco Grande alla spiaggia sottostante, quasi sempre deserta.

Nei pressi di Zucco Grande un sentiero porta ad una fonte naturale di acqua, che sgorga gocciolando da una roccia in un antico abbeveratoio scavato nella pietra. Una gita è vivamente consigliabile, e non molto impegnativa (ma ricordatevi di portarvi delle scarpe solide).

Il "cavallo"

Un'altra attrazione di Filicudi e' la roccia a forma di testa di cavallo nel lato sud dell'isola, visibile dalla strada carrabile che porta dal porto verso pecorini nell'unico lungo tratto rettilineo.
Eccone una  foto:

Roccia a forma di testa di cavallo nella costa sud dell'isola di filicudi

Roccia a forma di testa di cavallo

Il Filo di Lorani

filo-di-lorani--900px

Il "filo di lorani" è un colonnato regolare basaltico che sovrasta un tratto di mare spettacolare sulla costa sud dell'isola, tra Pecorini e Capo Graziano. Raggiungibile in barca, o a nuoto da Pecorini. il nome in siciliano significa la scogliera dell'organo. In effetti le colonne di basalto assomigliano alle cane di un antico organo.

Le contrade

Passeggiare per le contrade di Filicudi è un buon modo per respirare l'aria della vita isolana di un tempo. Molto è cambiato in quest'isola negli ultimi decenni, ma le vestigia del passato sono ancora capaci di evocare nel visitatore forti emozioni.

 

Il tramonto sulla canna

Una passeggiata facile e di sicuro interesse è quella per vedere il tramonto all'estremita ovest di Stimpagnato, da dove si scorge oltre al sole che si tuffa nel mare, l'isola di Alicudi e gli scogli della Canna e di Monte Nassari. Il belvedere di Stimpagnato non è un posto adatto a bambini piccoli. Inoltre è speso molto ventoso: portate qualcosa per ripararvi dal vento.

 

tramonto-canna-con-ombra900px

 I tramonti non sono mai uguali! Stesso posto, differente angolazione!

Tramonto da Stimpagnato, Isola di Filicudi.

Ed è un posticino super romantico...

Filicudi è romantica. Su un terrazzamento a strapiombo sul mare, un tramonto indimenticabile!

 

La Sciara

Scorcio del lato ovest di Filicudi, e  La Sciara.

La sciara di Filicudi è molto ampia, ripida e taglia quasi fino il cima il lato del monte "fossa felci". Passarvi sotto lascia a bocca aperta!

 filicudilasciara900px

 

Valle di chiesa

La chiesa ed il Borgo di Val di Chiesa valgono una visita, meglio ancora se per la festa del santo Patrono dell'isola, Santo Stefano, che si celebra d'estate verso il 3 di Agosto.

Il Borgo che sorge attorno alla Chiesa di Val Di Chiesa.

Accanto alla chiesa sorge un cimitero antico, che testimonia la durezza della vita di un tempo, e nei vari epitaffi si puo' comprendere la storia recente (e non) degli abitanti di Filicudi.

Valle di Chiesa è una avvallamento costituito dai resti di una gigantesca esplosione di un cono vulcanico. Quando vi troverete li, date un'occhiata alle pareti delle montagne che la delineano, e capirete di essere al centro di un vulcano esploso e spento!

 

Le macine

filicudi-macine-900px

Verso la fine del 1800 e nei primi del 1900, alcuni capaci artigiani ricavavano dalla roccia lavica  "lamellare" ai piedi di Capo Graziano delle enormi macine da mulino che venivano poi usate in tutte le isole eolie.
Con una facile passeggiata di 10 minuti da Porto, è possibile visitare il sito delle "Macine" e ammirare tante macine depositate sulle rocce, alcune ancora incomplete, ed ammirare la firma dell'artigiano scolpita nella roccia. Un cartello nell'estate del 2009 avverte che è vietato l'ingresso, ma gli isolani vi spiegheranno che è solo perchè le staccionate sono pericolanti e il comune non vuole prendersi la responsabilità...
Ma nessuno vi dirà nulla se andrete a visitarle... ovviamente senza appoggiarvi alle recinzioni  e sotto la vostra responsabilità... (incredibile, lo so!).

L'aperitivo al Saloon di Pecorini Mare

Un classico  dell'estate filicudara è partecipare all'aperitivo serale al Saloon, mitico locale gestito per decenni dallo zio Nino Triolo in riva al mare di Pecorini.
Il saloon è frequentatissimo in pieno agosto, tutti scendono dalle barche, arrivano dalle altre isole per fare l'aperitivo li, vedere e farsi vedere, incontrare qualche VIP, trovarsi con gli amici, bere una o tante malvasie, sgranocchiare pistacchi patatine, sorseggiare del buon vino bianco in riva al mare, coccolati dallo sciabordare ritmico delle onde, avvolti da un'atmosfera surreale con le tenebre che si approssimano dopo il tramonto, tra colori cangianti tra il blu intenso, il rosso, l'arancione ed il rosa.

Movida al saloon di Filicudi Pecorini -2012
Ma il saloon è secondo me bellissimo a fine settembre, quando c'è più calma, trovi i vecchietti locali che fanno volentieri una partita a carte col passante, e scambiano quattro chiacchere col turista, permettendogli di squarciare il velo "per turisti" dell'isola agostana, e assaporare l'autentica atmosfera rilassata filicudara. Per questo vi propongo una foto del saloon di fine settembre.

Aperitivo al saloon, in una tranquilla serata di fine settembre.

I ristoranti

A filicudi il pesce è fresco! Lo portano i pescatori al mattino, ed i ristoratori fanno a gara sul molo del porto per accaparrarselo per offrirlo ai propri clienti. Sono tanti i ristoranti rinomati dell'isola, ma molti cambiano gestione o semplicemente cuochi di anno in anno, quindi non possiamo consigliarvi a priori quale sia migliore di altri. Come in ogni luogo, evitate di ammassarvi al ristorante di sabato, ricordandovi che in settimana avrete un servizio migliore, e probabilmente anche dei piatti più curati!
Chiedete quindi ai locali o a chi vi ospita dove si mangi meglio nel periodo in cui visiterete l'isola.
Considerate sempre che non sempre il ristorante più blasonato è il migliore. Informatevi sempre prima sul prezzo dei piatti che ordinerete.

Ricci di mare e vinello in spiaggia

Cosa c'è di meglio che immergersi in apnea nel pomeriggio, e raccogliere un po di ricci ( occhio alle normative locali e vincoli per i periodi di raccolta, sempre e solo in apnea mai con le bombole, per i pescatori sportivi il limite nel 2012 è di 50 ricci), e gustarli con del vinello bianco freddo sulla spiaggia o sul molo? Fantastico!

Ricci di mare e vino bianco

 

Raccolta di funghi

D'inverno, l'isola in alcuni periodi pullula di funghi di Ferla ( fungi ferra in dialetto siciliano), che prosperano in simbiosi con le Ferulae, degli arbusti legnosi molto diffusi nell'isola. Quando è il periodo giusto, li troverete ad ogni passo, e farete scorpacciate di funghi arrostiti con olio e prezzemolo, o preparati come preferite!
Ricordatevi che bisogna avere il patentino per la raccolta funghi, tuttavia.
 

La pesca in apnea

Il mare e' ancora ricco di pesce e polpi da queste parti!

Polpo pescato in apnea

Un'isola per tutti: nonni, figli e nipotini!

Filicudi è un'isola per tutti: nonni, figli e nipotini!

Filicudi è un'isola per tutte le età.
Buona parte delle attività che potrete fare sull'isola sono accessibili anche ai "meno giovani".
Per chi non riesce più a fare lunghe passeggiate consiglio di venire in automobile, e scegliere una casa con un parcheggio privato (necessario per portare l'auto). Ad esempio casa cactus.
Basterà poi scegliere le spiagge "facili", quella sul lungomare di Porto o quella di Pecorini che spesso ha ciottoli finissimi o  alcune estati  persino sabbia nera, ed il divertimento è garantito.
Un'altra soluzione è farsi portare in giro per le baiette dell'isola in un gozzo (più indicato rispetto al gommone che provoca traumi alla colonna vertebrale ed alle articolazioni).
Non c'è motivo di precludersi una vacanza rilassante, romantica nel mare e nella natura!
 

Divertirsi, sempre!

Ragazza prende il sole a filicudiLa parola d'ordine a Filicudi e' "divertimento!
Che sia sulla spiaggia, in acqua durante il giorno, con gli amici nell'ora della siesta,  al saloon per l'aperitivo a pecorini...
Qui ci si diverte parecchio !
Conoscerete tantissimi  nuovi amici perchè  l'atmosfera che si crea in quest'isola e' ... magica!
Tra i frequentatori, anche tra quelli occasionali, si instaura un rapporto di complicità  e fratellanza che e' difficile da immaginare per chi e' abituato alla vita "metropolitana".
Le sere si passano scegliendo a quale cena di amici andare, o a quale festa ritrovarsi tutti insieme.
Nel mese di agosto le feste "open" ad ingresso libero sono molteplici, spesso organizzate dai "vip" ( attori, cantanti, gente di spettacolo in genere). Ricordatevi che anche se sono aperte a tutti, è sempre gradito un omaggio a chi organizza la festa di turno: una bottiglia di malvasia, un liquorino, un sano super-alcolico sono sempre degli ottimi passe partout!
A ferragosto in genere si organizza una bella festa in spiaggia alle punte di capo graziano, ma tutti i vari locali organizzano una notte "lunga" di festa e allegria fino all'alba.

Se hai letto fino a qui suppongo che Filicudi ti piaccia.

Prenota la tua vacanza a Filicudi!

Sottocategorie

I parchi regionali e le aree naturalistiche protette di FIlicudi e delle isole Eolie

Feste popolari e religiose, Filicudare ed Eoliane

I dettagli di tutti i luoghi salienti e le contrade di Filicudi

Come arrivare a Filicudi !

Cerca nel sito

facebook cond

Ecco dove siamo

Filicudi Mappa Pecorini e Fossetta

Vai all'inizio della pagina